BACK IN ME

Stupidity as it used to be!

1’54″99

Che quella di ieri sera poteva essere una serata di quelle speciali non ne avevo avuto sentore. Sembrava una di quelle gare in notturna come tutte le altre, dove inizialmente sembra non debba esserci nessuno e invece viene fuori che sarà una gara piena zeppa di campioni con tempi da far accapponare la pelle e far rizzare i capelli in testa (giusto per onore di cronaca a segnalare la ampia partecipazione al doppio giro di pista ci sono state 8 heats). Tanto per dire il livello di questa manifestazione sugli 800m, per entrare in prima batteria dovevi avere meno di 1’53 altrimenti eri fuori. Io con 1’57 ero in terza, con un tempo che di solito regala la quasi certezza della seconda batteria. Il primo "round" degli 800 non delude le attese. In quattro vanno sotto la soglia dell’1’50 addirittura in tre sotto quella dell’1’49 (Nava, Scapini e Ceccarelli). C’è anche chi rimane sopra quel limite per pochi decimi a completare il lotto di un’800 che poteva tranquillamente essere una finale ad un campionato italiano assoluto.
Anche la seconda batteria regala forti emozioni con Minini che va a vincere con il tempo davvero ottimo di 1’54"52, seguito da Pedotti in 1’55"85 e Polli in 1’56"54.
Ed ecco che si arriva finalmente alla mia gara. Mi ritrovo in batteria con due atleti della US San Vittore, società con cui l’Atletica Legnano è parecchio rivale, e so che in caso di sconfitta nel confronto diretto se i miei allenatori lo venissero a sapere (nessuno dei due era presente alla gara) sarei stato crocefisso come minimo. Non bastasse questo stimolo, già di per se molto grande essendo il primo scontro a tu per tu in una gara con dei sanvittorini, Paolo nella batteria precedente aveva fatto 1’55"85 e gli avevo promesso che mi sarei vendicato della sconfitta subita sabato alla 4 motori. E’ quindi con la carica mentale di dover fare bene a tutti i costi che ho affrontato questa gara. La partenza è stata subito molto concitata, Venerucci, uno del duo di San Vittore, è partito a cannone tentando evidentemente di fare subito il vuoto. Io mi sono accodato in terza posizione dietro Redaelli della PBM. Dopo 300m sentivo le gambe strane ma non mi importava nulla…sapevo che non sarei scoppiato nonostante sapessi anche che il passo era piuttosto veloce non ci ho badato. Passaggio ai 400 sotto i 56" e li è partito il mio inseguimento. Ho sorpassato Redaelli e mi sono lanciato alla rincorsa di Dario, durata a dire la verità meno di 50m. A più di 3/4 di giro mi sono ritrovato in testa alla gara completamente da solo e con tutte le energie al massimo, energie sia psicologiche che fisiche. A quel punto ero certo che nessuno mi sarebbe per lo meno arrivato davanti. E più la convinzione in me cresceva più ero convinto che oltre alla vittoria sarebbe arrivato anche un tempone, frutto del passaggio molto veloce ai 400. Sentivo tutti gli allenatori che urlavano agli atleti di attaccarsi a me che sarebbe uscito un tempo buonissimo, e quindi anche quello mi incoraggiava. Arrivato finalmente sull’ultimo rettilineo ho dato tutto quello che avevo e appena tagliato il traguardo ho guardato il display luminoso che mi diceva:" 1’55"01 ". Un urlo di liberazione per questo tempo che finalmente è arrivato dopo molti tentativi andati in fumo. Non riuscivo a spiegarmi come mai andassi forte sui 400 e sui 1500 ma non sugli 800. Il responso ufficiale è stato ancora più generoso di quello ufficioso: 1’54"99 e quindi abbattuta anke la barriera del 1’55!
 
Annunci

6 commenti su “1’54″99

  1. daniele
    settembre 20, 2007

    beh, COMPLIMENTI! che dire?
    e soprattutto complimenti a quel genio di organizzatore che ha capito che il display all\’arrivo è un optional molto relativo, nel senso che è FONDAMENTALE, quando gareggio io nn c\’è mai… e si che lo guarderei ben più volte di te (800–> 1 guardata, 5.000–> tante guardate)!!!

  2. ---
    settembre 20, 2007

    Bravo Ste!

  3. Cristian
    settembre 21, 2007

    Complimentoni! (anche se nn ho letto l\’intervento, è troppo lungo, nn ne ho voglia…)
     
     

  4. stefano
    settembre 21, 2007

    minkia cri fra te e mirko fate proprio cadere le balle scusa se te lo dico…più te di mirko però 😀 

  5. Amos
    settembre 22, 2007

    ste purtoppo per te questo tempo non ti basta…..purtroppo per te mi continuerai a guardare le chiappe a vita 😀
     

  6. stefano
    settembre 22, 2007

    bhe amos…lo vedremo l\’anno prossimo! intanto ti ho rosicchiato un bei 2 secondi e 12 centesimi in una volta sola, che fanno 2 secondi e 39 centesimi con il tempo di due settimane fa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 20, 2007 da in Sport.

Vuoi ricevere tutte le attualissime stupidate che mi passano in testa comodamente e senza muovere un dito? Inserisci il tuo indirizzo e-mail

Segui assieme ad altri 15 follower

Hanno sfogliato queste pagine

  • 10,225 volte

Aggiornamenti Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: