BACK IN ME

Stupidity as it used to be!

La vita delle sardine

Aggiungo questo secondo articolo in 2 giorni perchè oggi pomeriggio, mentre guardavo un documentario alla televisione, ho scoperto che non vorrei mai essere una sardina. Potrebbe essere una cosa stupida da dire, ma voi non vi rendete conto di che vita difficile abbia una sardina! Quando arriva la stagione della riproduzione una sardina è costretta a farsi migliaia di km per spostarsi dai mari freddi, dove vive normalmente, per andare a depositare le uova in mari caldi. E deve farlo in banchi ultrapopolosi che arrivano ad essere composti anche da 1.000.000.000 (1 miliardo) di propri simili, con i quali nuotano pinna a pinna. Quindi immaginatevi che code…altro che partenza intelligente o controesodo da pallino verde. Sti qua sono più dei cinesi (e noi che ce ne lamentiamo!) solo che si spostano tutti assieme senza stare ad ascoltare le previsioni della Anas alla radio. Ma oltre alle interminabili code, che indubbiamente già ci farebbero girare i cocos alla velocità della luce, per arrivare a depositare queste benedette uova devono affrontare ogni tipo di predatore, dai semplici pesci, grandi comunque 10 volte la normale sardina, agli squali, ai delfini, agli uccelli (che si gettano in picchiata a 100km/h dentro l’acqua stile kamikaze giappo solo per mangiare), alle ontarie. Quando, per loro fortuna, sono finalmente riuscite a scampare la morte da tutti questi predatori arriva la ciliegina sulla torta: l’uomo! Già, perchè l’uomo non deve mai essere da meno a nessuno e quindi con le proprie reti intrappola la gran parte delle sardine miracolate che quindi terminano il loro viaggio finendo su un piatto condite con un bel sughetto della loro stessa acqua e dei pomodorini di contorno.  E tutto questo per deporre delle uova??? Cioè ma vi rendete conto di cosa dovrebbe fare una sardina per comprarsi una casa, una bella macchina o trovare un lavoro decente per tirare su la propria famiglia? (sempre ammesso che ce l’abbia perchè se la scelta è quella di farsi divorare per avere dei figli meglio restare single ma vivi).
Insomma…viva tutte le difficoltà della vita di un povero essere umano qualunque!
Annunci

2 commenti su “La vita delle sardine

  1. Pingback: Prometheusistenzialismo avanzato « BACK IN ME

  2. Pingback: What if we ever meet? | BACK IN ME

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il settembre 13, 2008 da in Sociale.

Vuoi ricevere tutte le attualissime stupidate che mi passano in testa comodamente e senza muovere un dito? Inserisci il tuo indirizzo e-mail

Segui assieme ad altri 14 follower

Hanno sfogliato queste pagine

  • 9,758 volte

Aggiornamenti Twitter

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: