BACK IN ME

Stupidity as it used to be!

Sogni di maggese

E’ giugno inoltrato, il Sole splende come una monetina nella fontana di Trevi, l’afa ti incolla alla sedia come neanche un nastro biadesivo e i moscerini ronzano intorno allo sterco delle vacche come se non ci fosse domani!

E’ quasi tempo di vacanze, le scuole chiudono, le spiagge aprono, le ragazze si mettono in costume. Fosse per me le manderei in costume tutto l’anno, a dire la verità. Anche con 10 gradi celsius sotto zero. Se il Dema è andato in infradito e magliettina al supermercato a Stoccolma, con una nevicata in corso a capodanno, perché una bella ragazza giovane e carina non può andare in giro mezza nuda con una temperatura di poco inferiore allo zero? Tanto già lo fanno quando escono vanno in discoteca. Basta solo completare l’opera.

Dopo che mi sono perso nei miei pensieri, sarete stupiti nel sapere di che cosa vi volevo parlare oggi. Vi volevo parlare della nostalgia. Cosa c’entra con giugno e con le ragazze in costume? Niente. Niente e tutto. Tutto. Punti di vista. Ultimamente sono il re delle contraddizioni e dell’incostanza. Ho idee che mi piacciono, mi durano 30 secondi. Me le dimentico, mi tornano in mente e non mi piacciono più. Infatti il post sulla nostalgia originariamente doveva essere sulle balle di fieno, che io ritengo poetiche. Mi state compatendo vero? Io si, molto.

Questa mattina, infine, in preda all’ultimo dei miei stravaganti sogni, mi sono svegliato con un’idea.  In realtà mi frulla nella testa da un po’ questo pensiero, ma non mi aveva mai convinto realmente. Comunque ve la spiego brevemente: nel corso dell’ultimo anno, ogni volta che ho fatto un sogno un attimo fuori dalle righe (anche per i miei standard), me lo sono riportato su un foglio, con qualche mio commento di analisi (non quella freudiana sia chiaro, semmai per rendere più chiara la situazione ad una futura rilettura). L’idea era quella, un giorno, di riproporli tutti con una libera reinterpretazione in un libro di racconti brevi. Un libro però è qualcosa di impegnativo (l’ho già sperimentato una volta sulla mia pelle), così oggi ho avuto l’illuminazione definitiva. Se libro sarà, sarà solo una raccolta di questi racconti, che però avrò prima pubblicato su un blog. Data la natura completamente diversa di quello che andrò a proporre, si tratterà come già detto di racconti brevi e non di articoli diversissimi l’uno dall’altro per contenuto e ideologia, ho già provveduto alla creazione di un secondo spazio personale, che troverete al seguente link: http://mesmeryzed.wordpress.com . Non ho ancora in mente se si tratterà di un blog scritto in italiano o in inglese, quale sarà il suo nome (sceglierò solo una volta che mi sarà chiaro in che lingua vorrò renderlo accessibile) e se avrà vita lunga o è soltanto un’idea peregrina e passeggera. Anche perché, se per questo blog l’ispirazione può arrivare da un qualsiasi argomento che mi stimoli dal di fuori, per l’altro lo stimolo arriverà solo dal mio interno-cerebro. Insomma, non una garanzia di successo normalmente! Ciò che ci tengo però a specificare è che non smetterò di scrivere qua; si tratterà quindia di due progetti slegati ma paralleli. Ce la farò a far, a questo punto, acquisire un attimo di regolarità a qualsiasi cosa io faccia nella mia vita? Io spero di si, ma non ho assolutamente idea se ci riuscirò o meno.

In fin dei conti, solo una cosa resta invariata per l’eternità: a giugno le balle di fieno gialleggiano autoritarie nei campi di grano, tenendo compagnia all’aratro solitario in mezzo alla maggese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Vuoi ricevere tutte le attualissime stupidate che mi passano in testa comodamente e senza muovere un dito? Inserisci il tuo indirizzo e-mail

Segui assieme ad altri 15 follower

Hanno sfogliato queste pagine

  • 10,225 volte

Aggiornamenti Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: